Sostenibilità

BSCI e FTA

Quando ci vengono assegnati degli ordini di produzione internazionale, non ci limitiamo a guardare la qualità, ma anche a norme sociali e standard lavorativi. Questa è una questione di particolare importanza per quanto riguarda gli impianti di produzione in sviluppo nei paesi del terzo mondo.

I fornitori vengono vincolati a rispettare determinati standard sociali ed occupazionali in linea con l’ILO (International Labour Organisation) e altre convenzioni internazionali (ONU,…). INTERSPORT ha esteso il suo controllo interno mediante sistemi di controllo indipendenti e società di revisione internazionali e certificate (conti SA8000). Il loro obiettivo è quello di controllare che questi regolamenti siano seguiti correttamente. Per adempiere alla nostra responsabilità sociale in modo ottimale INTERSPORT è diventato un membro della FTA (Foreign Trade Association) e del Business Social Compliance Initiative (BSCI).

Il nostro obiettivo è di introdurre standard sociali in tutte le nostre aziende fornitrici che operano in paesi a rischio e di monitorarle. Questa iniziativa è accompagnata da partner Statali ed esterni, garantendo l’indipendenza dei controlli.

> Codice di condotta BSCI > Programma BSCI > FTA Foreign Trade Association

FUR-FREE

INTERSPORT Italia ha aderito allo Standard Internazionale Fur-Free (senza pellicce), una iniziativa internazionale e promossa in Italia dalla LAV: a seguito del confronto intercorso, la società bolognese ha deciso di sostenere la campagna della LAV per una moda senza pellicce, e lo ha fatto direttamente con tre dei suoi marchi esclusivi McKinley, Pro Touch, Firefly.

Realizzato a livello internazionale, lo Standard Fur Free è uno strumento che permette di acquistare più facilmente abbigliamento senza pelliccia, informando i consumatori sulla politica adottata dalle aziende di moda.

> Leggi il comunicato > Il sito tematico dellla LAV > Il progetto internazionale Fur Free