Vita e Sport

Camminare per liberare la mente

Camminare per liberare la mente

Autore: Federica Romani

Avete presente quelle sere d’estate, quelle belle davvero, quando il sole sta tramontando l’afa sta calando e potete fare qualcosa di diverso, ritagliando un momento per voi stessi?

Non bisogna per forza andare chissà dove per liberare la mente e godersi il paesaggio.

Il Naviglio passa per Milano e arriva anche da me, in campagna, dove diventa il punto di partenza per una passeggiata insolita.

Una sera come tante, dove si torna a casa stanchi dopo una giornata impegnativa, quando staccare la spina sembra impossibile… ecco come azzerare la mente restando a pochi passi da casa.

Prendi un paio di scarpe comode ed indossa ciò che più preferisci: una tuta da ginnastica, shorts e top o, perché no, un vestito lungo fino ai piedi.

Prendi il tuo zaino, mettici dentro una bottiglia di acqua frizzante ed esci di casa.

Inizia a camminare, ascolta la musica, sgombera la mente… lascia che i tuoi piedi ti portino ovunque essi vogliano.

Perché camminare fa bene!

E’ un toccasana per il cuore, i polmoni, perfino per le ossa. Tonifica i muscoli, migliora la circolazione, ma soprattutto combatte lo stress.

Un’attività da fare da soli o in compagnia, che ristabilisce il giusto equilibrio psico fisico che può essere stato compromesso da ritmi di vita troppo frenetici.

Inutile stare seduti sul divano e meditare a tutte le cose negative successe durante la giornata… camminare è un’attività aerobica a bassa intensità, non può far altro che giovare a voi stessi.

Ritagliatevi un momento “offline”: giorno dopo giorno quella passeggiata insolita potrebbe diventare la vostra via di fuga da una stressante quotidianità.

Trovate lo spazio per un silenzio interiore, vivere la natura può aiutare a far riaffiorare sensazioni positive e far scivolare via tutte le preoccupazioni.

Passo dopo passo vi sentirete meglio.

Attivate i vostri muscoli, fate liberare le endorfine, molecole che saranno in grado di risollevarvi l’umore.

Riscoprire il territorio, immergetevi nella bellezza di luoghi vicino a casa, lasciatevi ispirare dalla natura che vi circonda.

Respirate profondamente, chiudete gli occhi, trattenete per qualche secondo l’aria.

Ora espirate ed aprite gli occhi. Sentite come cambia l’energia?

Sprigionate la vostra energia vitale, eliminate i blocchi e gli ostacoli che possono intralciare il suo fluire.

Prendetevi cura di voi stessi, il corpo fisico è il tempio dell’anima che è in stretta connessione con la mente.

Non c’è miglior tonico per le nostre fatiche di una sana passeggiata tra i campi di grano.