Come scegliere la racchetta giusta?

La prima mossa per chi cerca la racchetta ideale è individuare le proprie caratteristiche di giocatore e il suo livello di gioco. Fate riferimento alle descrizioni qui in basso che assegnano a ogni giocatore un numero corrispondente alle sue capacità tecniche.

FORSE NON TUTTI SANNO CHE...

 

LO SPESSORE (O PROFILO) DEL TELAIO PUÒ VARIARE DA 17/18 mm A 20/30 mm. LE RACCHETTE DEI PROFESSIONISTI SONO TENDENZIALMENTE
PIÙ SOTTILI: AGEVOLANO IL CONTROLLO E LE ROTAZIONI. QUELLE DI LIVELLO AMATORIALE SONO PIÙ SPESSE, OFFRONO PIÙ SPINTA MA MINOR
CONTROLLO E SPIN.

IL BILANCIAMENTO DI UN TELAIO SI ESPRIME IN cm ED È LA DISTANZA TRA L’ESTREMITÀ DEL MANICO E IL PUNTO DI EQUILIBRIO DELLA
RACCHETTA. A VALORI PIÙ ALTI (DA 32,5 cm IN SU) CORRISPONDE UNA RACCHETTA “BILANCIATA IN TESTA”, CHE FAVORISCE LA SPINTA E LE
ROTAZIONI. TRA 31 E 32 cm LA RACCHETTA È BILANCIATA “AL CUORE” E ASSICURA STABILITÀ E CONTROLLO NEI COLPI AL VOLO. AL DI SOTTO
DEI 31 cm LA RACCHETTA È BILANCIATA “AL MANICO” E OFFRE SCARSA SPINTA.

L’INERZIA È LA CAPACITÀ DI SPINTA DEL TELAIO ED È LEGATA ALLA DISTRIBUZIONE DEL PESO. OGGI SI TROVANO RACCHETTE MOLTO LEGGERE
(250-270 gr) CON UNA BUONA SPINTA GRAZIE A UN BILANCIAMENTO “IN TESTA” (ANCHE OLTRE 35 cm).

LA RIGIDITÀ DI UN TELAIO CI DICE QUANTO ESSO SI FLETTA ALL’IMPATTO CON LA PALLA. MENO LA RACCHETTA FLETTE, MENO DISPERDE
ENERGIA, GUADAGNANDO ANCHE IN PRECISIONE. A MAGGIORE RIGIDITÀ CORRISPONDE UN POTENZIALE MINORE COMFORT, COMPENSATO
OGGI DALL’UTILIZZO DI DISPOSITIVI ANTI-SHOCK.

L’EQUILIBRIO TRA POTENZA E CONTROLLO GARANTISCE UNA BUONA GIOCABILITÀ. CON SCARSA POTENZA SI INCONTRANO MAGGIORI
DIFFICOLTÀ A GIOCARE COLPI PROFONDI E PESANTI. CON SCARSO CONTROLLO OVVIAMENTE È PIÙ DIFFICILE MANTENERE LA PALLA IN CAMPO.

UNA MANEGGEVOLEZZA ELEVATA AIUTA NELLA RAPIDITÀ DI ESECUZIONE E NEL GIOCO AL VOLO E RIDUCE L’AFFATICAMENTO DEL BRACCIO.

LA SCELTA DELLA CORDA È IMPORTANTISSIMA. LE PRESTAZIONI DELLA RACCHETTA DIPENDONO AL 50% DAL TELAIO E PER L’ALTRO 50%
DALL’INCORDATURA. LA TIPOLOGIA DI CORDA E LA TENSIONE VANNO INDIVIDUATI CONSIGLIANDOSI CON IL PERSONALE DEL NEGOZIO.