fbpx

In evidenza - Prima pagina

IMPARA A CORRERE I 100 METRI!

IMPARA A CORRERE I 100 METRI!

Le Olimpiadi di Tokyo ci hanno regalato diverse soddisfazioni e molte medaglie.
Quella certamente più inaspettata è stata quella ottenuta da Marcell Jacobs nei 100 metri.
Nessun italiano aveva mai conquistato la finale della regina dell’atletica e il campione azzurro è riuscito a fare ancora meglio ottenendo la medaglia d’oro e diventando l’uomo più veloce del mondo.

Grazie a questo storico successo l’atletica è tornata di moda nel nostro Paese e molti velocisti saranno spronati a fare ancora meglio per provare a seguire le orme di Jacobs.
Ma come imparare a correre più velocemente? Ecco alcuni consigli.

 

MIGLIORA LA RESISTENZA
Se vuoi eccellere nei 100 metri, devi sapere correre velocemente per una distanza maggiore. Uno sprinter non sarà mai un maratoneta è ovvio, ma è importante allenarsi a mantenere un ritmo elevato per un tempo più lungo in modo da non avere cali di rendimento.
Solitamente i velocisti raggiungono la frequenza massima della falcata a circa 30 metri con un calo graduale fino ai 70 e con gli ultimi metri destinati alla sola resistenza fino al traguardo.
Jacobs nella finale di Tokyo è stato il più veloce dal 25esimo al 94esimo metro, segnale di una resistenza e di una capacità a correre veloce per più tempo maggiore degli avversari.

RAFFORZA TUTTO IL CORPO
Un tempo c’era la convinzione che un buon velocista dovesse avere gambe muscolose e il resto del corpo molto asciutto.
Adesso tutti gli sprinter hanno un fisico ben costruito anche sul petto e sugli arti superiori.
Un corpo allenato permette di bilanciare il corpo durante la corsa e maggiore è la velocità, più alto sarà lo sforzo per mantenere il giusto equilibrio.
Se vuoi diventare un velocista alterna dunque sessioni di corsa con qualche seduta di pesi in palestra.

 

RADDRIZZA LA SCHIENA
La partenza dei 100 metri è in posizione curva, ma dopo pochi metri cerca di raddrizzare la schiena. Distendi la spina dorsale per evitare di cadere in avanti e per assumere la giusta postura aerodinamica. Correndo con la testa alta guadagnerai maggiore velocità e avrai più chance di spuntarla in un eventuale finale al fotofinish.

Provaci, inizia a correre e allenati sognando la prossima Olimpiade!


Fatal error: Uncaught exception 'wfWAFStorageFileException' with message 'Unable to save temporary file for atomic writing.' in /htdocs/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php:35 Stack trace: #0 /htdocs/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php(659): wfWAFStorageFile::atomicFilePutContents('/htdocs/wp-cont...', '<?php exit('Acc...') #1 [internal function]: wfWAFStorageFile->saveConfig('livewaf') #2 {main} thrown in /htdocs/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php on line 35